13176375_1064534113632655_317002706_n
Storia di successo

Una colazione da campioni

Le inserzioni con foto e video di Facebook caratterizzate da una targetizzazione mirata hanno permesso al pubblico italiano di venire a conoscenza di una campagna di guerrilla marketing della nota marca di cereali.

19 punti

di aumento del ricordo dell’inserzione tra gli uomini dai 25 ai 44 anni

6 punti

di aumento della percezione positiva della marca tra le persone dai 25 ai 34 anni

4  punti

di aumento della familiarità della marca

La Storia

Una colazione di qualità extra

Kellogg’s è stata la prima azienda al mondo a creare i cereali per la colazione oltre 100 anni fa in Michigan. I suoi cereali Extra combinano cereali croccanti, cioccolato fondente, nocciole e frutta, cotti al forno per un pasto perfetto.

L’obiettivo

Sempre nel menù

L’obiettivo di Kellogg’s era far parlare gli italiani di Extra e aumentare la notorietà della marca con l’aiuto di una campagna sorprendente.

<<Facebook è un canale importantissimo per la nostra marca Extra di Kellogg’s perché ci permette di raggiungere il nostro pubblico principale e connetterci con esso. I risultati della campagna sono stati molto positivi: la campagna geolocalizzata ha raggiunto un’ottima copertura in 4 città e ha inoltre ottenuto un buon tasso di coinvolgimento, che era uno dei nostri principali obiettivi.>>

Elena Manova, Digital Moderator Southern Europe, Kellogg’s
La soluzione

Una sorpresa al risveglio

Kellogg’s ha usato un approccio non convenzionale per la sua ultima campagna Extra, organizzando una serie di iniziative di guerrilla marketing in 4 città italiane nel corso di due mesi.
Un team di promoter in vestaglia ha sorpreso i pendolari della mattina con lotte con i cuscini, distribuendo al contempo dei volantini. Michela Grandi, Senior Brand Manager, spiega: “Il principale obiettivo della campagna di guerrilla marketing era coinvolgere i clienti in un’esperienza inimmaginabile con la marca, creando momenti divertenti e inaspettati nella routine mattutina delle persone da condividere online con gli amici”.
Kellogg’s ha deciso di usare Facebook per diffondere questi momenti ovunque. Usando la targetizzazione del pubblico chiave di Facebook, compresa la segmentazione geografica, i messaggi video sono stati mostrati nella sezione Notizie di computer e mobile alle persone tra i 25 e i 44 anni a Milano, Roma, Torino e Genova.

Prodotti usati

  1. Pubblicazione sulle Pagine
  2. Inserzioni
  3. Video
  4. Sezione Notizie dei computer
  5. Sezione Notizie mobile

Obiettivi

  1. Aumenta la notorietà del brand
Il successo

Ottimi risultati per la marca

Kellogg’s ha usato uno studio Nielsen Brand Effect per valutare la campagna, un’iniziativa inedita per l’azienda per questo tipo di attività, ed è rimasta entusiasta dei risultati. Il ricordo dell’inserzione è aumentato in modo considerevole, in particolare tra il pubblico principale composto da uomini tra i 25 e i 44 anni, così come la percezione positiva e la familiarità della marca.
Ecco alcuni dei risultati generati dalla campagna a ottobre 2015:
  • • Aumento del ricordo dell’inserzione di 15 punti (aumento di 19 punti tra il pubblico chiave composto da uomini tra i 25 e i 44 anni)
  • • Aumento della percezione positiva della marca di 4 punti (aumento di 6 punti tra le persone dai 25 ai 34 anni, altro pubblico chiave)
  • • Aumento della familiarità della marca di 4 punti (prestazioni migliori del 67% rispetto agli altri studi sui CPG)
13178088_617836518366119_1107165425_n